Come riuscire a viaggiare da casa attraverso 5 esperienze sensoriali

I nostri sensi possono essere una porta verso mondi lontani, farci viaggiare nel tempo e nello spazio offrendoci emozioni uniche

Questo periodo di emergenza sanitaria ci richiede di rimanere a casa e vincolati entro certi confini, e noi viaggiatori sappiamo bene quanto ci manca non avere in programma almeno 3 viaggi nei prossimi 6 mesi (sto esagerando…?), il non avere guide turistiche da leggere sul tram, al parco o prima di andare a dormire o, semplicemente, il non poter organizzare un itinerario in modo concreto.

Bene, voglio mettere a disposizione qualche semplice consiglio da applicare nei momenti dell’anno in cui non si può viaggiare – pandemia a parte (mi auguro come tutti che tra qualche mese sia solo un vago ricordo) – lo sappiamo bene che per lavoro, famiglia, tempo, soldi e motivazioni varie ci sono dei periodi in cui non siamo in viaggio ma vorremmo esserlo.

E allora perché soffocare questo desiderio? Si può viaggiare anche rimanendo a casa! Ecco di seguito cinque strategie inspirate ai 5 sensi che adotto io stessa nei periodi di stop:

incenso

  1. OLFATTO: IN VIAGGIO CON INCENSI E OLI ESSENZIALI

incenso

I profumi e gli odori hanno un grande potere sulla nostra mente e sulla nostra capacità immaginativa, ci riconducono in modo diretto verso esperienze risvegliando emozioni profonde. E così, profumi esotici e speziati, dolci o floreali ci possono veramente far volare da una parte all’altra del mondo.

Se ami l’Oriente, accenditi un bastoncino di incenso di patchouli, concediti una mezz’oretta di relax o una pratica di yoga ed ecco che arriverai subito nell’esoterica India. Se invece la preferenza è il centro ed il Sud America, allora ti consiglio l’incenso di Palosanto, già utilizzato nell’antichità dalle popolazioni azteche proprio per scopi meditativi.

Anche gli oli essenziali hanno grande potere emozionale: utilizzati nei diffusori o anche sciolti in acqua calda per un bagno tonificante, risveglieranno i tuoi sensi. Così la lavanda ti porterà nei campi provenzali, il bergamotto nel bacino del mediterraneo, la vaniglia alle Seychelles e nella lontana Polinesia.

2. GUSTO: IN VIAGGIO CON TÈ, TISANE E PIATTI ETNICI

tisane

Anche il gusto ha forti capacità evocative e, inoltre, mangiare o bere qualcosa di piacevole dà un forte senso di appagamento.

Pensa a dove vorresti essere e cucina qualcosa del posto: sogni il sole e i templi maya del Messico? E allora preparati delle fajitas accompagnate da guacamole e salsa ranchera; preferisci l’esotica Thailandia? In questo caso ti consiglio un ricco pad thai di gamberi; o ancora un cous cous speziato se vorresti essere di fronte ad un tramonto nel Sahara. Questi solo alcuni consigli. La cucina mondiale è veramente vasta e molte ricette, oltre ad averle gustate sul posto, sono reperibili con facilità online.

tisane

Se invece al mangiare preferisci il bere allora concediti un ricco e speziato tè masala per ritrovarti in Rajasthan, la terra indiana dei Maharaja, oppure un tè verde preparato secondo l’antico metodo previsto dalla cultura giapponese, per assaporare così la magica atmosfera della tradizionale e antica Kyoto.

flauto-indiano

3. UDITO: IN VIAGGIO CON MUSICHE E MELODIE

flauto-indiano

Passiamo adesso all’udito e all’ascolto di musiche tipiche ed emblematiche di alcune culture. Te ne propongo tre, quelle a cui io sono più legata, ma ovviamente la lista è infinita dal momento che ogni cultura ha una propria tradizione.

Io ti porto in Spagna con il flamenco, canto profondo e fortemente emozionale grazie al quale ti sentirai subito nella calda terra gitana dell’Andalusia.  Volando poi verso Oriente, non posso non consigliare le rāga, musiche indiane tipiche riprodotte con strumenti tradizionali quali ad esempio il flauto indiano: sarai subito immerso nell’atmosfera meditativa e contemplativa della spiritualità indiana. E poi ancora un’ esperienza sensoriale con le campane tibetane che, grazie al suono e alle vibrazioni riprodotte dal loro utilizzo, vanno a stimolare e a liberare i canali energetici.

4. VISTA: IN VIAGGIO CON LETTURE E FOTO

foto-per-blog-10-oggetti-che-non-devono-mai-mancare-in-valigia

Appaghiamo ora la nostra vista, e non possiamo che farlo sfogliando letture di viaggio e guide turistiche illustrate: l’importante è concentrarsi sull’aspetto visivo, quindi non devono essere letture impegnate ma semplicemente stimoli emozionali e diretti, dunque con illustrazioni che entrano subito in contatto con il nostro aspetto emotivo.

Sicuramente sarai poi in possesso di foto dei tuoi viaggi: guardale con calma, osservale con tempo a disposizione, cerca in ogni foto l’emozione di quel momento in cui l’hai scattata. L’ideale sarebbe il formato cartaceo, più diretto e meno freddo rispetto alla foto sul computer.

foto-per-blog-10-oggetti-che-non-devono-mai-mancare-in-valigia
provenza-02-yoga

5. TATTO: IN VIAGGIO SENTENDO IL PROPRIO CORPO ATTRAVERSO LO YOGA

provenza-02-yoga

Quest’ultimo aspetto sensoriale è più delicato e profondo: io pratico yoga da ormai diversi anni e per me lo yoga è un viaggio. Ogni volta che pratico yoga, sto viaggiando attraverso la percezione del mio corpo in quel momento, sentendone la sua posizione nello spazio, il respiro,  percependone la forma, la postura e sviluppando estrema consapevolezza.

Quindi lo yoga è una forma di viaggio differente. Non sei in giro per il mondo ma stai viaggiando alla scoperta della tua parte più profonda, della tua anima, e lo fai anche attraverso il corpo e la percezione che hai di esso.

Concediti dunque anche questo tipo di viaggio, staccando dal contesto che ti circonda ed esplorando te stesso.

Possiamo dunque viaggiare in tanti modi differenti, semplicemente evocando esperienze e sensazioni. Certo che nulla può sostituire il piacere del viaggio fisico e concreto, ma noi viaggiatori lo sappiamo bene: viaggiare non è un’azione ma è un modo di essere, un modo di vivere nella quotidianità: abbiamo sempre bisogno di evasione, di nuove scoperte, di ricordi e di emozioni.

Leggete tutti gli altri ARTICOLI DEL BLOG e se avete domande, curiosità o volete intraprendere un nuovo viaggio, contattatemi!

info@mytinere.it
3484600303