India

UNA TERRA DALLA SPIRITUALITÀ INEGUAGLIABILE

L’India è uno stato federale del sud dell’Asia e rappresenta la porzione più ampia di quello chiamato subcontinente indiano (India -Nepal -Pakistan,Bhutan,Bangladesh,Maldive,Sri Lanka).
È uno stato morfologicamente e climaticamente molto vario, passa da una zona a Nord estremamente montuosa (catena dell’Himalaya) ad un centro pianeggiante ed arido, per poi arrivare a Sud e sul mare arabico, dove ci sono foreste verdeggianti e mare tropicale.

UNA MOLTITUDINE DI ETNIE, LINGUE E CULTURE

La varietà non si limita però solo ad una questione geografica: dell’India, ciò che più stupisce e cattura e la diversità di etnie, di culture, di lingue, le sfumature sociali, il cibo….
La religione ufficiale è l’Induismo, che si può definire una vera e propria filosofia, tantoché è alla base della vita quotidiana di ogni indiano: non tocca infatti solo la sfera spirituale e ritualistica,ma accompagna l’uomo in ogni azione della quotidianità.
Ogni azione (chiamata darma) è infatti compiuta con il fine di generare un karma positivo:più karma positivo si genera nel corso di una vita, più possibilità ci saranno di rinascere in una condizione migliore o addirittura interrompere il ciclo delle rinascite (moksa = liberazione dal samsara = ciclo delle rinascite).

È indubbiamente uno stato dai forti contrasti, uno stato se vogliamo molto difficile da capire, ma di un fascino incredibile:il profumo delle spezie nell’aria, i colori, la vivacità delle persone, il caos ed il disordine avvolgente delle grandi città, la forte spiritualità presente ovunque, le numerose feste durante l’anno rivolte alle celebrità, le pratiche tradizionali dello yoga e della meditazione…tutto ciò si alterna all’ordine e alla semplicità della vita nei villaggi himalayani, alla tranquillità ed al benessere del Sud e del Kerala, e poi ancora la modernità di certe realtà come Mumbai.

BISOGNA ARRIVARE IN INDIA CON IL CUORE APERTO

Un viaggio in India offre moltissimo e può accontentare sotto molti aspetti e ogni richiesta di esperienza:l’unico requisito consigliato, è essere dei viaggiatori e non dei turisti. Bisogna arrivare in India con gli occhi ed il cuore aperto, con la voglia di scoprire e di osservare, con la voglia di contatto con la popolazione da cui è impossibile sottrarsi. Bisogna essere pronti a stancarsi, fisicamente e mentalmente, perché dall’India, se vissuta attraverso un viaggio autentico, si torna stanchi, ma fortemente arricchiti.

INFORMAZIONI UTILI – QUANDO ANDARE

L’ India ha principalmente tre stagioni climatiche: l’estate, da Aprile a Giugno, è calda e umida ed in alcune zone pianeggianti, particolarmente afosa. La stagione dei monsoni, da Giugno ad Agosto, in cui ci sono piogge abbondanti ed allagamenti. L’inverno, mite e soleggiato che va da Ottobre a Marzo.

Questa descrizione è generale, come abbiamo visto ci sono diverse fasce climatiche all’interno del continente, e dunque dipende da cosa si intende visitare: i mesi di luglio ed agosto, che corrispondono al monsone, in realtà sono perfetti per un trekking in Himalaya o per visitare il Nord, perché il monsone arriva verso fine agosto e i mesi precedenti sono caldi ed adatti ad affrontare l’altitudine. Il Sud del continente invece in questi mesi è impraticabile, le strade sono allagate e le piogge torrenziali, dunque meglio programmare un viaggio tra Ottobre e Marzo, mesi ideali.

Anche Nuova Delhi, Rajasthan e Uttar Pradesh è consigliabile visitarli nei mesi da Ottobre a Maggio.

VISTO,PASSAPORTO e ALTRE INFORMAZIONI

Necessario e con validità residua di almeno 6 mesi per l’ingresso nel paese.

Necessario per soggiorni di breve periodo e massimo di 60 giorni.
Il visto è elettronico, salvo diverse disposizioni temporanee.

Nessuna vaccinazione obbligatoria (in attesa di evoluzione dell’emergenza covid19, a seguito della quale, potrebbe essere richiesto il vaccino per l’ingresso nel paese e per il rientro in Italia).

Consigliata la vaccinazione per Epatite A ed Epatite B ,tifo e antitetanica. In caso di viaggio in stagione monsonica con soggiorno in aree rurali, si consiglia la profilassi antimalarica.

Rupia Indiana (INR) 1 rupia = 0.001 euro.Nelle maggiori località turistiche, sono accettati Euro e Dollari Americani

La costituzione indiana riconosce 22 lingue ufficiali. Le più diffuse sono l’hindi e l’inglese

Collaborazioni

Collaboro con il nostro referente locale Ashvin che lavora presso l’agenzia di DMC locale ShantiTravel di Nuova Delhi.

ashvin

Sei rimasto affascinato da questo splendido paese? Richiedi un preventivo!

Alcuni modelli di viaggio sono consultabili sotto le nostre proposte di viaggio, ma possiamo costruire insieme il tuo viaggio esperienziale ideale e tailor made.

Contattaci via email, telefono o whatsapp attraverso i recapiti sottostanti. Puoi anche richiedere un appuntamento su Skype!

info@mytinere.it
3484600303

    * dati obbligatori

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google, al quale si applicano la Privacy Policy ed i Termini di Servizio relativi.